Un piccolo contributo

Abbiamo bisogno del contributo di tutti

lunedì 1 gennaio 2018

La buona urbanistica può ridurre le diseguaglianze costruendo città più eque e solidali (Idee per un programma condiviso)

Una buona urbanistica può ridurre le diseguaglianze costruendo città più eque e solidali. Concorrono a realizzare questo obiettivo: il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte urbanistiche, un trasporto pubblico efficiente che renda ogni luogo della città accessibile a tutti, il verde urbano che abbatte l’inquinamento e le malattie polmonari che colpiscono prevalentemente i bambini, il risanamento dei quartieri degradati che si realizza attraverso l’offerta di servizi che concorrono ad una più equa redistribuzione del reddito, la presenza di spazi pubblici che attiva la convivenza, la socialità, rafforza la democrazia urbana, gli alloggi in locazione a prezzi adeguati al reddito che sono in grado di far uscire dalla condizione di povertà milioni di famiglie, l’inserimento dell’ERP fra gli standard urbanistici obbligatori, il divieto di vendita dell’esiguo patrimonio spesso inutilizzato finché non vengano soddisfatte le domande degli aventi diritto ad un alloggio di edilizia residenziale pubblica e quello di migliaia di famiglie colpite dal dramma del procedimento di sfratto per morosità incolpevole in continuo aumento a causa dell’estensione della povertà e della disoccupazione

Nessun commento:

Posta un commento